COMUNICATO STAMPA

Limiti è il nuovo singolo del cantautore Antonio Petrosino.

Superare l’immobilità, fisica e mentale, essere registi della propria vita, accettare ed abbracciare l’idea del fallimento in funzione del cambiamento e del miglioramento sono le tematiche racchiuse nella ballad:

“Facciamo tutti un po’ il conto con entrambi i nostri lati, quello oscuro che a volte tende a sovrastare la nostra parte più positiva. Finché continueremo a guardare chi balla sotto la pioggia di stelle come un folle, senza lasciarsi andare, cimentandoci nel ballo a nostra volta, non riusciremo mai ad equilibrare le nostre personalità” afferma Antonio Petrosino riguardo il messaggio del suo nuovo lavoro discografico.

Il brano, scritto e composto da Antonio Petrosino, vede la collaborazione del cantautore e polistrumentista Elemento Umano (nome d’arte di Gianmarco Parlanti).

“Oltre ad averlo suonato interamente, è merito suo l’atmosfera “astrale” del pezzo, che insieme ad alcune chicche musicali inserite vanno ad impreziosire il brano.”

Registrato e pre-prodotto da Elemento Umano, con mix e master e registrazioni delle voci eseguiti presso lo studio La Tana del Bianconiglio di Nicola Baronti a Peccioli (PI) da Simone Sandrucci, Limiti è già disponibile su tutte le piattaforme di streaming e download online.

Link Spotify

Antonio Petrosino

Antonio Petrosino è un cantautore nato a Polla (SA) il 11/01/1982.

All’età di 8 anni si trasferisce a Crespina (PI) e cresce con il sound del pop anni ‘80 prima e del punk rock californiano durante l’adolescenza.

Durante le scuole medie inizia a suonare la chitarra dando vita alle prime esperienze in una band. 

A 17 anni inizia a scrivere e comporre i primi inediti in italiano avvicinandosi a sonorità più pop, dando inizio ad un periodo molto produttivo di scrittura.

Dopo un periodo di pausa in cui apre un bar (attività che gli permette di restare comunque a contatto con la sua passione), nel 2018 torna alla musica suonata con alcuni progetti con cui si esibisce live in ambito locale e nel 2019 riprende a lavorare alle sue canzoni.
Nonostante il furto della sua chitarra e del quaderno con la maggior parte delle canzoni scritte fin dall’adolescenza (restituiti molti mesi in seguito), non si perde d’animo ed inizia a produrre e registrare, uscendo ad agosto 2019 con il singolo “Estate da incorniciare”, seguito qualche mese dopo dall’EP Añejo20 contenente 7 brani.

Nel luglio 2020 pubblica i singoli “Il cielo fuori dalla tua stanza” e “Te extrañare”.
Nel marzo 2021 torna con la power ballad Limiti.

“La musica è libertà. Il valore che voglio trasmettere con le mie canzoni è il rispetto per la musica, per le parole, la credibilità di un progetto che può cambiare pelle spesso ma rimanendo coerente, comunicando le storie, esperienze, come vedo il mondo e l’amore per la vita e per le piccole cose che spesso ci appaiono scontate. Mi piace arricchire di immagini i miei testi per portare chi ascolta ad immaginare e visualizzare ciò che ascolta.”

Link Social di Antonio Petrosino

Share: