INTERVISTE

Le Interviste di Z: gli Overlogic ci raccontano “Andrea”

“Andrea” è il nuovo singolo degli Overlogic, fuori dal 9 maggio, che segue il precedente capitolo “From another world” e anticipa la pubblicazione del nuovo EP. Nata nel periodo di pandemia, ora “Andrea” esce allo scoperto rivestita di nuova luce. Noi ce la siamo fatta raccontare direttamente dagli Overlogic!

Ciao, benvenuti su Musik Z! Il 9 maggio pubblicate il vostro nuovo singolo “Andrea”, come nasce questa nuova release?

Ciao a tutti i lettori di Musik Z! Andrea è una canzone a cui teniamo tanto, l’abbiamo scritta appena usciti da quei mesi bui del COVID 19 dove siamo stati costretti, come tutti, a fermarci dall’attività live. Nonostante ciò, abbiamo continuato a scrivere musica, Andrea rappresenta un po’ la nostra voglia di rimetterci in gioco.  

Come nascono gli Overlogic? Raccontateci un po’ del vostro progetto!

Gli Overlogic si conoscono praticamente da sempre, dalle elementari alle medie e poi alle superiori dove già suonavamo insieme in vari progetti cover e inediti. Nel 2014 durante la pausa estiva universitaria abbiamo deciso di mettere su un progetto nuovo, che potesse incorporare le nostre esperienze e le nostre passioni musicali. È lì in quell’anno che nascono gli Overlogic, concepito come duo di musica elettronica composto da voce, sintetizzatori e batteria. 

Qual è il messaggio che cercate di veicolare con “Andrea”!

Il messaggio principale di Andrea è quello di lasciarsi andare. Esprimere al meglio i propri sentimenti verso chiunque o verso qualsiasi cosa. Togliere ogni pregiudizio o paletto e lasciarsi guidare dall’istinto. Parla d’amore, ma in senso stretto, il legame che si va a creare fra due persone senza distinzioni.

I vostri singoli attraversano l’elettronica e l’indie pop, a quali artisti vi ispirate particolarmente?

Abbiamo sempre molta difficoltà a rispondere a queste domande, le influenze sono veramente tante, preferiamo rivolgere la domanda a chi ci ascolta cosa ci trova nella nostra musica. Per citartene giusto due possiamo dire Nine Inch Chails e M83. Ti confessiamo però che va molto a periodi, passiamo dal Death Metal ai Kraftwerk in pochi minuti.

State già lavorando a qualcosa di nuovo che potremo ascoltare presto?

Il 22 giugno uscirà Hermes, il nostro terzo EP che racconta in maniera ancora più approfondita il messaggio che abbiamo espresso con Andrea. È un album che parla di sentimenti, che abbiamo scritto quasi di getto. Abbiamo composto tantissimo materiale negli ultimi due anni, ma questi cinque brani avevano una specie di filo conduttore. I legami, l’affetto, le relazioni. Ma non vogliamo entrare nello specifico, né vogliamo parlare solo di amore. Perciò, non vediamo l’ora di farvelo sentire.

Share: