INTERVISTENEWS

MusikZ e Mitumme per aspettare Godot, vivo?

Mitumme è una cantautrice romana dalle varie influenze musicali,
si avvicina alla musica all’età di 15 anni con la chitarra per poi sperimentare, un anno dopo, la batteria.

Le influenze musicali sono varie dal pop al jazz passando per la classica fino all’elettronica.

All’età di 20 anni produce il suo primo disco “Generazione Sintetica” 9 tracce di cui la cantautrice è protagonista assoluta.

Oggi la incontriamo in vista della publicazione del suo nuovo lavoro “Aspettando Godot, vivo?

E prorpio aproposito dell’album abbiamo intervistato la giovane cantautrice romana:

Ciao Mitumme, noi di MusikZ impariamo a conoscerti con il tuo nuovo album “Aspettando  Godot, vivo?”Si può dire che questa è la tua prima grande publicazione?

Si assolutamente, ho pubblicato un altro album precedentemente che si chiama “Generazione sintetica” ma senza nome d’arte, questo è il primo lavoro che mi soddisfa pienamente! 

Anche se abbiamo parlato di “prima publicazione” questo non è affatto il tuo primo disco, cosa c’è in “Aspettando Godot, vivo?” che nel precedente non c’era?

In questo mio Ep si possono sentire delle sonorità più attuali, più elettroniche che nel precedente mancavano.

Lo trovo un lavoro più professionale, ho espresso un concetto che torna in quasi ogni canzone: la felicità! Penso che non si possa rimanere fermi ad aspettare che la felicità ci caschi addosso un giorno per caso, bisogna andarsela a prendere!

Ed è proprio questo concetto che è espresso in “Aspettando Godot di Beckett” che ha ispirato e ha fatto nascere questo Ep! 

Hai qualche serata in programma? Dove potremmo ascoltarti?

Suono in giro per Roma e dintorni abbastanza spesso, pubblico ogni data sul mio profilo Facebook e instagram quindi se volete seguirmi mi trovate come Mitumme

Mitumme, ci racconti di più sul tuo nome d’arte?

Più che un nome d’arte è il nome di un progetto di vita, l’ho inventato quando avevo due anni e mi facevo chiamare così, Mitumme senza alcun motivo. Diciamo che rappresenta la mia parte inconscia e un po’ anche innocente in generale!

Dopo questo album su cosa ti concentrerai?

Adesso mi sto concentrando sopratutto sulla promozione live delle mie canzoni sia chitarra e voce o insieme al gruppo. Ad ogni modo non riesco a stare ferma senza scrivere, molto presto usciranno altri lavori e collaborazioni sicuramente! 

 Cosa si può trovare ascoltando l’album?

Ascoltando l’album si può trovare una parte di me, spero che ognuno possa trovare un senso proprio sia alle singole canzoni che all’album intero, il mio obiettivo principale è quello di trasmettere emozioni attraverso la mia musica e spero di poter riuscire a comunicare tramite questo mio album. 

https://www.facebook.com/mitummealexandragamberale/

Share: