INTERVISTERECENSIONI

Mala & Waver da Teano al Quebec con “Mon Amour”

Mala & Waver al secolo Giuseppe Passaretti e Luca Natale sono un duo trap/rap originario della provincia di Caserta, esattamente di Teano.

Il gruppo di artisti formatosi nemmeno un anno fa all’attivo già diversi brani inediti, uno di questi è “Mon Amour” che recentemente è stato selezionato nella playlist dei cento brani più ascoltati in Quebec.

Il singolo “Mon Amour”(Prod. Panda) è un pezzo che risulta gradevolissimo all’ascolto con metriche semplici ma mai scontate.

Nel brano sono presenti numerosissimi riferimenti a quella che è l’arte e la cultura francofona, ma anche a quella spagnola e italiana.

Abbiamo apprezzato particolarmente l’uso del basso 808 sapientemente articolato da Panda e mai troppo invasivo.

Un marito particolare va al testo del brano, con metriche precise e tematiche attuali, il flow del ritornello è molto melodico e rimane facilmente ancorato nella memoria.

“Mon Amour” è una traccia che convince sia a livello sonoro che lirico, un ottimo prodotto da parte di questi tre artisti che, sicuramente, stanno facendo di tutto per lasciare nella scena emergente italiana il loro segno.

1 – Ciao ragazzi benvenuti tra le pagine di MusikZ, parlateci un po’ di voi, come vi siete conosciuti e come nasce la vostra collaborazione?

Ciao a tutti i lettori di MusikZ e grazie per l’invito.

La nostra collaborazione è nata da nemmeno un anno e ci siamo conosciuti tramite giro di amici appassionati di trap, inizialmente l’idea era quella di creare sorta di collettivo ma poi siamo rimasti soli, ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo creato il nostro gruppo.

2 –  La scena musicale campana sforna grandi artisti in continuazione, basti guardare a Clementino, Luchè o i più recenti: Liberato ma anche Speranza. Come vedete la scena musicale campana e cosa si potrebbe fare per migliorare la situazione?

La scena campana non è mai stata così in salute, ogni giorno entra nella scena un nuovo elemento, per il futuro, forse, si potrebbe pensare di cambiare un po’ di stile e argomenti, creare una nostra wave, per non rischiare di finire per suonare tutti uguali. 

3 – Mettiamo un po’ di pepe nell’intervista: perché molti artisti, vedi per esempio Anastasio nell’intervista al Rolling Stone, disprezzano la musica Trap? Cosa non hanno capito di questo genere musicale che attualmente vende milioni di dischi?

La trap è il nuovo fenomeno musicale, non è altro che il nuovo pop ed è inutile prenderci in giro.
Non credo sia un genere nato per dare l’esempio, è un genre che deve semplicemente divertire. Apprezziamo più artisti trapper che parlano del nulla ma rimanendo se stessi che cantanti finti che trattino gli stessi temi triti e ritriti già sentiti un milione di volte.

4 – Se vi chiedessimo 2 brani a testa che hanno influenzato la vostra crescita artistica quali sarebbero?


Per Mala

Fabri fibra -Momenti no 

Eminem -Just lose it 

Per Waver:

Marracash – Rivincita

Rapstar– Chimica brother

5 – Sappiamo che state lavorando a nuovi progetti potete anticiparci qualcosa?

Stiamo lavorando moltissimo e, in questi giorni, abbiamo fatto un sacco di musica.

Al momento non possiamo anticiparvi altro, ma restate sintonizzati perché a brevissimo succederanno cose molto fighe.

6 – Come possono fare i nostri lettori a mettersi in contatto con voi?

Mala : https://instagram.com/_johnny_pepp

Waver: https://instagram.com/true_waver

Share: